a lisbona ho perso il tempo

ho mangiato pastel

sono salita su una torre

mi sono riposata sugli electricos

ho preso pioggia

e poi sole

e poi pioggia

e poi sole

e ho capito che a lisbona le previsioni meteo sono superflue

sono stata bene

tra polvere e azulejos

con i miei uomini che hanno difeso il castello per me regina

ho bestemmiato

ma sottovoce

tra le nuvole e sopra le alpi

soprattutto

sono stata orgogliosa dei miei figli

per come eroici ci hanno seguito con i loro passettini

senza capricci lagne e musse

hanno assaggiato tutto

ringraziato in portoghese

chiesto l’autografo alla statua di pessoa

si sono fatti prendere dall’avventura e dalla curiosità

a me non è rimasto altro che fotografare i loro occhi entusiasti.

Annunci