l%E2%80%99italia-s%E2%80%99e-lista

L’Italia s’è lista
Ovvero l’arte di stilare
Dopo le spalline anni Ottanta
E il ritorno ogni stagione dei Settanta
Quest’inverno vede trionfare il ritorno degli elenchi
O liste
Chi è su Facebook se n’è accorto da tempo
Sono passati sulle nostre bacheche gli elenchi dei cantanti preferiti degli scrittori che più di altri ci hanno formato delle posizioni che più ci piace prendere a letto dei cibi che più amiamo e delle cose che detestiamo
Il mio problema è stato fondamentalmente il numero
Cioè o non riuscivo ad andare oltre il 3 o sconfinavo allegra nei 500!
Ovviamente dove superavo la centinaia si trattava di sesso
Oppure nell’elenco di Celentano sei lento o sei rock io stavo sempre sul punk
Una lista mai fatta è quella della spesa
Preferisco farmi tutti i corridoi del supermercato e comprare d’istinto
Mio marito la chiama spesaacazzo
Un elenco sempre consultato quello telefonico
Una lista che vorrei fare è quella di proscrizione che qualche nome ce l’ho bell’e pronto
Ma questa fa un po’ troppo triumvirato
Una lista per me fondamentale è quella dei farmaci
Ci sono i farmaci sì e i farmaci no
Quelli che posso prendere e quelli che mi fanno venire l’ansia
Del tipo
Oddio ho bevuto la cocacola se prendo il geffer mi esplode la pancia?
Poi arriva Natale e arriva la lista dei regali
E l’elenco delle palline dell’albero rotte dalle bestie e dei gol fatti con le medesime
Ovviamente prima che si rompessero
Liste ovunque
Anche in televisione
Cosa che in America in realtà succedeva già da tempo
Ma se dico che è roba vecchia mi danno della snob
Elenchi di domande riempiono le pagine dei giornali
Un po’ come i plastici sono entrate nella nostra dispensa casalinga
Si portano bene soprattutto a sinistra
Con serietà
Fanno sempre comodo quando non si sa cosa dire
Perfette per cene formali ma anche per due chiacchiere sul tram
Per non farmi cogliere impreparata sto preparando l’elenco dei locali dove sarà ospite Ruby
Quindi quello degli scandali che per la sinistra dovevano far crollare il governo e che invece hanno confermato la popolarità del trash
Poi c’è l’elenco lunghissimo dei possibili leader della sinistra
Ma va aggiornato continuamente
La lista dei terremotati dimenticati
E dei veneti
Che quando L’Aquila crollò dissero
Problema loro
E mi segno il numero per il bonifico da fare ai veneti stessi
Oggi che il problema riguarda la loro terra
Insomma di liste ed elenchi ne possiamo fare in quantità
L’importante è che non mi ci mettiate dentro!
[Francesca Romana Gallerani]

Annunci