era di maggio
avevo un mazzo di rose rosse
una lunga strada da fare
sono passati 10 anni
passati
no
volati
danzanti confusi divertenti
10 anni
prima il suo ordine poi il casino anarchico
10 anni e il suo odore
il mio che è diventato suo
10 anni
pensare un giorno in spiaggia che figo
e poi accorgermi che era lui!
10 anni che tutte le sere mi metto a letto e mi abbraccia
10 anni i figli i gatti
le lacrime di gioia e quelle di paura
il dolore la perdita la ri-nascita
e lui sempre accanto
con la sua presenza forte
il corpo al quale mi sono aggrappata
che ho graffiato
preso a pugni
segnato
come il suo sguardo ha segnato me
10 anni e la sera sul divano a ridere
o quelle sere che non riuscivo a parlare
10 anni e litigare sempre per le stesse identiche cose
una garanzia
10 anni
di sesso
ora che i bimbi sono grandi all’ora di pranzo
che non dorme nessuno che siamo soli
10 anni e so cucinare perfettamente tutti i suoi piatti preferiti
10 anni e s’è abituato a mangiare sciapo!
10 anni e i progetti di viaggi in moto casa in campagna e altri tatuaggi
che poi 10 anni sono solo l’inizio
che ne abbiamo ancora di bagni in mare da fare
di rose da piantare di bottiglie da aprire
e tutte le notti che verranno
abbracciati
e tutte le mattine che ci sveglieremo
che lui mi sveglierà
con quel bacio lieve
che 10 anni fa accompagnava una promessa
per sempre